Dal 2020 entrerà in vigore il nuovo calcolo per la valutazione dell’handicap di gioco.
Si basa sul nuovo sistema WHS (World Handicap System) e non più su EGA (European Golf Association).

Dopo circa 6 anni di intensi e proficui incontri le sei maggiori autorità mondiali del golf: Golf Australia, the Council of National Golf Unions (CONGU) in Great Britain and Ireland, the European Golf Association (EGA), the South African Golf Association (SAGA), the Argentine Golf Association (AAG) e la USGA (che rappresentano circa 15 milioni di golfisti in 80 nazioni) sono pervenuti ad una condivisione di calcolo di punteggio dell’handicap mondiale.
Il 20 febbraio 2018 data di presentazione del nuovo sistema di calcolo interessanti e esaustive sono state le dichiarazioni:
del direttore esecutivo R&A Mrs Martin Slumbers
“… having a handicap, which is easier to understand and is truly portable around the world, can make golf much more enjoyable and is one of unique selling point of our sport…”,
e dal CEO USGA Mrs. e di Mike Davis “… we’re excited to be taking another important step – along with modernising Golf’s Rules – to provide a pathway into the sport, making golf easier to understand and more approachable and enjoyable for everyone to play”.

Quali sono le novità introdotte con il sistema WHS:

– sarà abolita la virgola,
– il calcolo dell’handicap sarà determinato da una media matematica,
– la media matematica considererà i migliori 8 score sugli ultimi 20,
– il valore così determinato sarà poi arrotondato alla prima cifra decimale,
– se il giocatore non avrà raggiunto i 20 score la media matematica verrà calcolata sul 40% dei risultati migliori,
– l’aggiornamento dell’handicap sarà costante perché si modificherà ogni volta che il golfista terminerà una gara,
– il punteggio massimo, in negativo, che un giocatore potrà fare per ogni buca è un doppio bogey corrispondente a zero punti stableford,
– il giocatore sprovvisto di handicap dovrà raggiungere un numero minimo di punteggi (a discrezione delle federazioni nazionali) per ottenere l’handicap,
– non ci sarà più la sigla CBA (computed buffer adjustment) sarà sostituita da altro acronimo ma avente le medesime caratteristiche.

Cos’è rimasto immutato:

– le gare di 18 e di 9 buche saranno valide per il calcolo dell’handicap,
– il valore massimo di handicap è rimasto 54,
– le gare 4 palle la migliore (4pm) saranno ancora valide per il calcolo dell’handicap.

AC